Buon Compleanno Mondo 


E’ stato un anno nel mondo a tratti devastante, ma ci ha visto tutti molto più consapevoli.
È stato un anno politicamente confuso incerto e aggressivo, ma ci ha visto tutti più partecipi.

Un anno di attentati che ha reso più chiari i non confini, un anno di bufale e polemiche e webbeti, che ha stimolato il pensiero di molti assopiti.

Un anno scombussolante con continue scosse di assestamento, un movimento continuo dal pensiero all’ azione, che ci ha tenuto tutti più emozionati. 

È’ stato un anno nel mondo a tratti devastante. È’ stato un anno nel mondo a tratti meraviglioso.

Buon Compleanno Mondo

Annunci
Standard

CambiaMenti

Quando desideri veramente qualcosa non perdi piu’ la testa,la testa la perdi quando sei perso tu a cercar quel che sei. Quando sai veramente ciò che desideri la testa finalmente rimane salda al suo posto mentre la tua mente ….viaggia . 
Cambiamento di prospettiva ..

Standard

Roma

“Esiste l’amore finche’ dura e la citta’ finche’ non crolla” scriveva Erri De Luca

Custode dei miei sogni di ragazza,

imponente respiri lontana.

Raggiunta vissuta e abbandonata.

Manchi nella mia vita oggi che e’ tornata la voglia di sognare. 

Roma!  

 

Standard

Anche con lo zoppo si può non zoppicare…(o almeno ci provo)

 Loano, 2 aprile 2016

 Il punto ogni tanto ci vuole per ricordarsi che mentre tutto scorre la differenza esiste e la facciamo noi ogni giorno.

La differenza esiste: mentre Facebook continua le sue evoluzioni tecnologiche, una ministra si dimette perché scoperta a incularci e c è’ chi si complimenta per la correttezza di essersi dimessa, c è’ un referendum e che sia un si un no o scheda nulla, non si pensa più a che che cosa sia il referendum, al potere e privilegio che abbiamo come cittadini democratici di partecipare a una scelta, a chi non ce l’aveva e che lotte fece anche per noi; so per certo che stando vicino agli zoppi si può non imparare a zoppicare se no la sarei da un pezzo, ma quanta fatica si fa a volte a ingoiare piccole umiliazioni e offese sessiste ogni giorno nella vita quotidiana e sul lavoro in un piccolo paese, figuriamoci se si amplificano alle ingiustizie piu grandi. Invecchio e spesso reagisco con meno ottimismo ma continuo a credere che la giustizia prima o poi esploderà sui coerenti su chi ha resistito a camminare dritto prendendosi in spalla all’ occorrenza amici e colleghi anche quando qualche zoppo prova a convincerti che devi imparare ad andare zoppo anche tu perché il mondo è’ zoppo. Vedo persone che credevo avere valori di solidarietà andare ingenue alla deriva della più confusa incoerenza modaiola senza che si accorgano delle brutte figure che fanno con chi ha creduto in loro, eppure mentre anche il mondo non se la passa tanto bene, tutto questo rende ancora più ferme le mie certezze e fa risplendere di una luce assolutamente unica chi resiste, chi fa la differenza, chi difende il più debole, chi cerca di conoscere meglio quello che non sa, chi e’coerente, chi non è’ un opportunista e arrivista ,chi non è’ una meteora dell’ interesse egoistico , chi c è’, chi non tace rendendosi complice, chi è’ coraggioso chi è’ migliore ma umile, migliore degli zoppi e migliore di me.

Standard

Meno male che a Natale non siamo tutti più buoni

image.jpegMeglio essere umani e ammettere che non è’ possibile essere buoni sempre e non con tutti. 

Meglio provare ad essere giusti con se stessi e gli altri, coerenti e leali.

Malleabi in un mondo troppo duro .

Duri in un mondo troppo malleabile.

Magari a Natale basterebbe provare a pensare a come  essere umanamente migliori e sarebbe già un bel traguardo : il traguardo dell’ inizio di un percorso.

#cambiarelefoglieemantenereleradici

Standard

Dalla padella alla brace!

‪#‎dallapadellaallabrace‬
‪#‎controcorrente‬
‪#‎nochiusialcontrario‬
Sapevo sarebbe successo, ognuno e’ abituato a vedere con i propri occhi, ad avere le convinzioni per cui ogni giorno si batte, per cui ormai ogni punto di vista e’ parziale e in parte “di parte”; sulla scia delle proprie posizioni e delle influenze incondizionate e naturali, non vedere più altro e’ comprensibile, hai sudato tanto e fai nicchia con le tue idee e chi ha le idee come le tue. Difficile rimanere anche equi e oggettivi . La realtà globale e’ diversa da quella che crediamo di vedere di primo impatto, ci sono mille sfaccettature per ogni singolo caso e situazione, attaccare a priori, velocemente una categoria che siano giornalisti, politici, amministratori, fotografi, imprenditori, sindaci e’ sempre poco costruttivo. Ognuno fa il proprio lavoro, e come ogni persona al mondo, c’è’ chi e’ in grado e chi no. Io non ho mai sopportato il tutti contro uno a priori, a me piace chi esce dal coro e riesce ad andare oltre. Io spero di non diventare una pecora partigiana cieca arroccata sulle mie idee. E Oltre il fatto di continuare a lamentarsi di una Italia che… Di categorie che… spero che ognuno faccia bene il proprio, sarebbe già molto, moltiplicato per tanti!…Di cose buone ce ne sono eccome, anche se esiste il confronto e ci sono sempre stati gli ignoranti i razzisti, i finti colti e gli incapaci (che sempre ci saranno). Cio’ non toglie che siamo in un paese libero democratico e pieno di potenzialità. Mi meraviglio di chi dice il contrario a questo punto, perché è’ caduto ignaro nella trappola del banalismo e del qualunquismo. Perché non si accorge che predica bene e razzola male non sapendo andare a vedere oltre il suo naso o i post su facebook della sua ristretta cerchia di amici o il giornalino di quartiere. Il nostro paese e’ molto di più, e ognuno ne e’ parte attiva, basta lamentarsi, additare e alimentare un inconscio leitmotiv , una cantilena, un far sentire le persone impaurite in un paese corrotto razzista e dove siamo tutti banderuole poco informate. Questo e’ il primo passo per

tessere una dittatura e cadere #dallapadellaallabrace148978_366384013458429_2080185661_n

Standard